Dott. Domenico De Fazio :: Interventi :: Viso :: Botulino - botox o tossina botulinica contro le rughe

Botulino

corpo_viso_botulino.jpgLa tossina botulinica è una neurotossina impiegata da circa 10 anni in campo oftalmologico per la cura dello strabismo e in campo neurologico per correggere l'emispasmo facciale.
Da anni è stato standardizzato e autorizzato dal Ministero della Salute il suo utilizzo in medicina e chirurgia estetica per il trattamento delle rughe di espressione del viso, in particolare per quelle tra le sopraciglia.

ANESTESIA:
nessuna
DURATA INTEREVENTO:
qualche minuto
DEGENZA:
nessuna
RITORNO AL SOCIALE:
immediato


L'intervento

L'inoculazione di tossina botulinica è una procedura ambulatoriale che non necessita di anestesia locale nella zona da trattare.
L'azione della tossina botulinica è quella di indebolire il muscolo mediante una paralisi periferica parziale delle fibre nervose, cui consegue una distensione del distretto cutaneo sovrastante.
L'effetto dell'inoculazione del farmaco è transitorio, compare dopo 3-7 giorni e ha una durata variabile nel tempo (3-6 mesi).
Il trattamento si effettua ambulatorialmente mediante piccole infiltrazioni.

Dopo l'intervento

Il trattamento con tossina botulinica permette in modo poco invasivo e con un trattamento in ambulatorio un ottimo risultato nello spianamento delle rughe di espressione del volto, in particolare della rughe del terzo superiore del volto ( regione della gabella, fronte, zampe di gallina).

Controindicazioni

Controindicazioni assolute:

  • Ipersensibilità accertata a ciascun componente della formulazione (tossina botulinica, albumina umana, cloruro di sodio)
  • Disordini generalizzati dell'attività muscolare (tipo miastenia grave,...)
  • Pazienti in trattamento con antibiotici aminoglicosidici o spectinomicina
  • Presenza di infezioni o infiammazioni a livello del sito di inoculazione
  • Gravidanza e allattamento

Controindicazioni relative:

  • Coaugulopatia, inclusa terapia anticoagulante
  • Scarsa compliance del paziente
Possibili complicanze

Gli effetti collaterali sono in genere minimi: occasionalmente possono comparire gonfiore e piccoli ematomi in sede di iniezione, che però si risolvono nel giro di qualche giorno.
Raramente i muscoli adiacenti possono essere coinvolti nel rilasciamento muscolare, provocando una relativa ptosi palpebrale (una palpebra leggermente meno aperta dell'altra), fenomeno reversibile nell'arco di qualche settimana (2-5). Talvolta possono comparire asimmetrie della posizione delle sopracciglia che hanno la possibilità di essere corrette con un ritocco con lo stesso farmaco.
Occasionalmente possono comparire mal di testa e dolore.

Ritorno al sociale

Il ritorno al sociale è immediato. Dopo l'infiltrazione è importante non massaggiare le zone trattate per alcune ore (minimo 4), non eseguire attività fisica nel giorno del trattamento, evitare di sdraiarsi o piegare la testa in basso per circa 3 ore.

Photogallery intervento